Blog: http://bellamore.ilcannocchiale.it

Oggi mezza giornata in ospedale
a far visita a mio padre,
ricoverato per dei controlli al cuore.
Aritmia totale da fibrillazione atriale...
vuol dire che il cuore non gli batte mai regolarmente.
Grande fumatore lui, grandissimo.
Stamattina i medici lo hanno sottoposto
ad un ecotransesofageo
ed al più presto lo sottoporranno
ad una cardioversione elettrica.
I dottori usano sempre paroloni eh?
In poche parole dovranno fermargli
il cuore per 30 secondi
e poi farlo ripartire.
Come quando il pc si blocca
e devi spegnerlo e riaccenderlo.
Sospendi.
Chiudi sessione...
al cuore.
Oggi ha detto: non fumerò mai più!
E' la prima volta nella mia vita
che sento dirgli una cosa così.
Dice di aver visto gente costantemente
attaccata ad un tubo dell'ossigeno
per i polmoni rovinati dal fumo.
Ha avuto paura ed ora non vuole più fumare.
Ma io lo conosco mio padre
e la paura prima o poi gli passerà.
I fumatori sono degli incoscenti,
non si rendono conto di essere
quasi come dei drogati.
Lo dimetteranno presto...
e poi toccherà a lui fare i conti con se stesso.
Brutti gli ospedali, freddi.
Quando mio nonno c'è stato ricoverato per mesi
quando ero più piccola,
credevo che  ci fossero più angeli negli ospedali
che nel resto del mondo.
Mah...
Sono fredda, non ho paura
non posso averne.
La persona che amo ha sofferto
di fibrillazione atriale parossistica (più grave)
ed ha solo vent'anni.
E' più di un anno che non ha più attacchi,
E' come se da quando si è innamorato
 il cuore gli fosse guarito.
Mi piace pensare che sia così,
mi piace pensare
che l'amore guarisca i cuori
più dei dottori.


Pubblicato il 1/2/2006 alle 17.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web