Blog: http://bellamore.ilcannocchiale.it

In giornata dimettono mio padre, hanno fatto prima del previsto!
Stamattina le ultime analisi prima della cura farmacologica che
preparerà il cuore di mio padre allo shock di non battere
per 30 secondi. Ho voglia di credere alle sue buone intenzioni ma
d'altra parte vorrei non illudermi, non voglio illudermi.
Non basta trascorrere qualche giorno infelice in ospedale
per capire che bisogna cambiare la propria vita se si vuole vivere ancora.
Io non ho fumato mai neanche una sigaretta, neanche mai un tiro
per provare. Già alle medie le compagne giocavano a fare le
grandi, perchè nella loro testa bastava quella sigaretta a farle sentire
migliori degli altri. Non ho mai avuto la curiosità di sapere che si prova,
mai il gusto di dire "Nella vita bisogna provare tutto!".
Da piccola nascondevo le sigarette di mio padre sull'armadio, pensavo
che non trovandole, avrebbe capito di dover smettere e soprattutto quanto
io volessi che smettesse. Ma poi quando cominciava ad arrabbiarsi e a 
cercarle innervosito gliele andavo a riprendere. Se io fumassi e mia figlia
mi nascondesse le sigarette sull'armadio, capirei che ho fatto qualche errore
e che è davvero il momento di finirla.


Pubblicato il 2/2/2006 alle 11.5 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web